Lenzuolo Non Ha Tasche (Un) | Multiplayer.com
True
x
Product Image

Lenzuolo Non Ha Tasche (Un)

12,99 € 12,99 €

Lenzuolo Non Ha Tasche (Un)

Michel Dolannes, un giornalista che ha il culto della libertà d'espressione, si dimette dall'ultra-condizionato giornale per cui lavorava Republique dernière e fonda, con l'aiuto di un collega e di.. Leggi tutto

0.0 ( 0 Recensioni )
1

12,99 € 12,99 € 12.99 EUR

12,99 €

-0%
Days
:
Hours
:
Mins
:
Secs
  • Supporto
  • Genere

Questa combinazione non esiste.

Aggiungi al carrello Acquista ora
Avvisami quando è disponibile:
SKU:
N/A

Zoom immagine corrente

Michel Dolannes, un giornalista che ha il culto della libertà d'espressione, si dimette dall'ultra-condizionato giornale per cui lavorava Republique dernière e fonda, con l'aiuto di un collega e di Myra, una ebrea profuga dall'URSS, un settimanale tutto suo, il Cosmopolit, col quale intende denunciare senza veli né timori tutti gli scandali cittadini, chiunque vi sia implicato. Cominciata con la rivelazione che la locale Associazione sportiva, diretta da Roland Blèch, fratello del ricco proprietario di République dernière si compra le partite, la campagna moralizzatrice di Dolannes i cui nemici aumentano ad ogni nuovo numero del Cosmopolit, prosegue svelando la verità su un chirurgo e deputato cattolico, Claude Carlille, che si proclama difensore della vita in Parlamento, mentre ha sulla coscienza tre giovani donne morte per aborti da lui procurati. Mentre Carlille, dopo avere invano tentato, con la violenza e col denaro, .di fermare Michel, si uccide, l'intrepido giornalista passa un nuovo scandalo nel quale sono coinvolti il sindaco socialista e, forse, il partito comunista. Dolannes, che ha ormai tutti contro, dai partiti ai sindacati, vince anche questa battaglia (non senza morti), ma alla fine il sistema ha la meglio e un colpo di rivoltella spedisce il giornalista all'altro mondo.

Michel Dolannes, un giornalista che ha il culto della libertà d'espressione, si dimette dall'ultra-condizionato giornale per cui lavorava Republique dernière e fonda, con l'aiuto di un collega e di Myra, una ebrea profuga dall'URSS, un settimanale tutto suo, il Cosmopolit, col quale intende denunciare senza veli né timori tutti gli scandali cittadini, chiunque vi sia implicato. Cominciata con la rivelazione che la locale Associazione sportiva, diretta da Roland Blèch, fratello del ricco proprietario di République dernière si compra le partite, la campagna moralizzatrice di Dolannes i cui nemici aumentano ad ogni nuovo numero del Cosmopolit, prosegue svelando la verità su un chirurgo e deputato cattolico, Claude Carlille, che si proclama difensore della vita in Parlamento, mentre ha sulla coscienza tre giovani donne morte per aborti da lui procurati. Mentre Carlille, dopo avere invano tentato, con la violenza e col denaro, .di fermare Michel, si uccide, l'intrepido giornalista passa un nuovo scandalo nel quale sono coinvolti il sindaco socialista e, forse, il partito comunista. Dolannes, che ha ormai tutti contro, dai partiti ai sindacati, vince anche questa battaglia (non senza morti), ma alla fine il sistema ha la meglio e un colpo di rivoltella spedisce il giornalista all'altro mondo.

Anteprima dei prodotti visualizzati di recente dall'utente.
Lo snippet sarà visibile dopo che l'utente ha visto almeno un prodotto.

Visti di recente

To install this Web App in your iPhone/iPad press and then Add to Home Screen.