Budda Vol.06 (Osamu Tezuka)

-.-- Prodotto Scontato
Invece di Risparmi (-%)

Riceverai GRATIS insieme a questo gioco Maggiori informazioni sui Bonus
Spedizione Gratuita
Prodotto senza spese di spedizione

Bundle: Acquistali insieme e Risparmi!


  • Prezzo Bundle:
    Invece di:


Bonus


Puoi Scegliere tra i seguenti BONUS:
    Bonus digitali

      Informazioni sul prodotto


      L'ILLUMINATO

      Siddarta riesce finalmente ad abbandonare la reggia di Kapilavastu e, durante il suo viaggio alla ricerca dell'illuminazione, incontra l'ex-guerriero Depa, diventato monaco, a cui chiede di fargli da maestro per insegnargli la pratica dell'ascetismo e delle austerità. Siddarta sottopone il suo corpo ad una infinita quantità di sofferenze, nella speranza di poter arrivare all'ascesi, ma si accorge che questo non è il modo. Nel frattempo, i due sono inseguiti da Assaji, un bambino proveniente da una famiglia molto povera, i cui genitori vogliono far diventare monaco, per avere “una bocca in meno da sfamare”. Dopo molte resistenze, e solo perché Assaji salva i due da Tatta e Miguela che lo vogliono far ritornare a Kapilavastu, il bimbo viene accolto nel gruppo. I tre si mettono così in viaggio raggiungendo Pandawa, un paese governato da una donna di nome Visaka. Qui la religione dei Bramini è proibita e il loro cavaliere Sakunda cerca di costringerli ad andarsene. Assaji ammalato, sogna di morire e rinascere nel corpo di un animale, poiché il padre cacciatore aveva ucciso molti animali. Nel frattempo, Devadatta, figlio del defunto Bandaka, è un bimbo continuamente deriso dai suoi compagni perché di famiglia povera e senza padre. Un giorno, approfittando di una gita, si vendica delle ingiurie subite, uccidendo tutti i suoi amichetti. Condannato a morte, riesce a scappare andando a vivere nella foresta, dove viene allevato da una lupa il cui cucciolo diventa il suo fratellastro. A poco a poco, Devadatta dimentica di appartenere alla razza umana e impara il linguaggio dei lupi. Purtroppo le regole della sopravvivenza sono dure e, mentre la madre lupa morirà durante la siccità, il fratellastro verrà ucciso da un altro animale. Disperato, Devadatta incontra il maestro Naradatta, che gli insegna le regole della vita e lo convince a ritornare a vivere con gli uomini. Devadatta segue il suo consiglio, ma, coinvolto in un combattimento, riesce a malapena a salvarsi, imparando che la vita degli uomini è molto più dura di quella degli animali, e che il principio che governa tutto è quello della sopraffazione del più forte sul più debole.

      Pagine: 224, b/n

      Formato: 13 x 18 cm

      Finitura: brossura con sovracoperta, cucitura a filo refe

      Hazard Edizioni

      Leggi maggiori informazioni
      Informazioni Extra

      Recensioni