C'Era Una Volta La Citta' Dei Matti

-.-- Prodotto Scontato
Invece di Risparmi (-%)

Riceverai GRATIS insieme a questo gioco Maggiori informazioni sui Bonus
Spedizione Gratuita
Prodotto senza spese di spedizione

Bundle: Acquistali insieme e Risparmi!


  • Prezzo Bundle:
    Invece di:


Bonus


Puoi Scegliere tra i seguenti BONUS:
    Bonus digitali

      Informazioni sul prodotto


      Franco Basaglia, un giovane psichiatra, arriva al manicomio di Gorizia, di cui è il nuovo direttore. Non è un impiego di rilievo e, come i suoi predecessori, potrebbe limitarsi a percepire il suo salario, lasciando carta bianca e assistenti e infermieri e trascorrendo le ore impegnato nella scrittura. Invece lui e sua moglie Franca, una donna dell'alta borghesia veneziana colta e coraggiosa, decidono di fare qualcosa per cambiare la situazione e restituire ai pazienti la dignità di esseri umani. Ognuno dei degenti del manicomio ha alle spalle esperienze terribili. Margherita è una ragazza bella e piena di vita che ha scontato sin da piccola il senso di colpa di sua madre per averla concepita con un soldato americano svanito nel nulla. Quando le suore del collegio si lamentano delle sue pulsioni amorose, Margherita viene ricoverata nell'ospedale psichiatrico dove si trasforma in una creatura ribelle che gli infermieri spesso chiudono in gabbia. Boris è un reduce di guerra. Le sofferenze, il dolore e la morte sono rimasti impressi nella sua mente e quindi Boris ha smesso di comunicare con l'esterno. Nell'istituto nessuno ha mai pensato di parlare con lui, ma provvedono ogni giorno a contenere la sua forza e i suoi muscoli, che mettono paura. Furlan è un ex partigiano. A casa ha moglie e figli e una vita normale, ma ha chiesto di essere internato perché, dopo la fine della guerra, non ha mai smesso di avere paura e per non pensare si è troppo spesso rifugiato nell'alcool. Non immaginava però che in manicomio si sarebbe ritrovato a essere nutrito a forza. Infine c'è Cicca-Cicca. E' un bambino di vent'anni che riconosce soltanto i suoi bisogni primari e si lascia sopraffare. Sono persone, ma sono abituati tutti a essere trattati soltanto come cose. L'infermiera Nives che, prendendosi cura di loro, si rende conto di

      Leggi maggiori informazioni
      Informazioni Extra

      Recensioni