Bela Tarr Collection

-.-- Prodotto Scontato
Invece di Risparmi (-%)

Riceverai GRATIS insieme a questo gioco Maggiori informazioni sui Bonus
Bonus Digitali inclusi nella confezione Maggiori informazioni sui Bonus
Spedizione Gratuita
Prodotto senza spese di spedizione

Bundle: Acquistali insieme e Risparmi!


  • Prezzo Bundle:
    Invece di:


Bonus


Puoi Scegliere tra i seguenti BONUS:
    Bonus digitali

      Informazioni sul prodotto


      9 Film (10 Dvd)


      Nido Familiare

      Ungheria, seconda metà degli anni '70. Laci e Iren sono sposati da sette anni e hanno una bambina, Krisztike. Da tempo hanno presentato domanda per l'assegnazione di un appartamento, ma, nonostante i numerosi solleciti, non sono ancora riusciti ad ottenere nulla. Nell'attesa, si trovano costretti ad abitare nella casa dei genitori di lui. La convivenza forzata è causa di continue tensioni, dovute soprattutto al carattere autoritario e arrogante del padre di Laci, che non perde occasione di criticare pesantemente la nuora. Arriverà addirittura ad accusarla di immoralità e a metterla alla porta, distruggendo definitivamente la vita familiare di suo figlio.,

      Rapporti Prefabbricati

      La crisi di una coppia con bambini: i sogni di benessere di lei, che vorrebbe dedicarsi allo shopping e ai divertimenti con il marito, contrapposti alla passività di lui, intento solo a guardare la Tv e a bere birra.,

      Outsider (The)

      Seguiamo il movimento di Andras Szabo, giovane violinista in costante lotta con la realtà quotidiana di un anonima cittadina ungherese. L’unico conforto, l’unica superficie su cui posare la testa è il violino, solo compagno con cui Andras può chiudere gli occhi e parlare. L’altro appoggio è la bottiglia che, come intuibile, è soluzione e insieme problema: l’alcolismo di Andras distrugge il poco di vita rimastagli, lacerata fra il difficile rapporto con la moglie, da poco divenuta madre, e il licenziamento dal lavoro come infermiere in un manicomio. ,

      Almanacco D'Autunno

      In un appartamento dal mobilio antico e ormai in declino vive l’anziana Hédi, insieme a suo figlio Janós, alla sua infermiera Anna e ad altri due uomini: l’insegnante Tibor e il musicista Miklós. La convivenza, però, è problematica: i rapporti interpersonali sono infatti improntati alla tensione e all’ambiguità. E il patrimonio della padrona di casa fa gola a tutti. ,

      Perdizione

      Le giornate di Karrer si snodano tutte uguali, in un errare scandito dal rumore di una teleferica o dal battere della pioggia. Il tentativo di coinvolgere altre persone nella propria esistenza sarà fallimentare, e a Karrer non resterà altro che odio e solitudine...,

      Satantango

      La storia narra del collasso di una fattoria collettiva ai tempi della fine del comunismo in Ungheria. Una dozzina di individui abbruttiti vive una vita senza speranza in una fattoria, nell'attesa ansiosa di andarsene da quel posto che considerano disastrato e miserabile. Sperano in un futuro migliore grazie al denaro che riceveranno dalla chiusura della comunità. Il carismatico Irimiás, che sparì due anni prima dalla comunità e che ormai tutti davano per morto, sta per tornare. La voce del suo ritorno rapidamente arriva al villaggio e il film si concentra sull'impatto e le conseguenze che il ritorno di Irimias ha sugli abitanti della fattoria che si troveranno a far fronte non solo alle astuzie di Irimiás ma anche a quelle messe in atto gli uni contro gli altri.,

      Armonie Di Werckmeister (Le)

      In un piccolo villaggio ungherese, arriva un circo che ha come maggiore attrazione una grande balena impagliata, scortata da un bizzarro personaggio che si fa chiamare il principe e profetizza l'avvento di un'imminente Apocalisse...,

      Uomo Di Londra (L')

      Maloin conduce una vita semplice senza prospettive, al bordo di un mare infinito; nota a malapena il mondo attorno a sè, ed ha già accettato il lento ed inevitabile deteriorarsi della vita intorno a lui e la sua completa solitudine. Quando assiste ad un omicidio, la sua vita prende una svolta improvvisa. Girato in Corsica, da un testo di Simenon.,

      Cavallo Di Torino (Il)

      Il film prende spunto da un episodio della vita di Friedrich Nietzsche. All'uscita dalla sua abitazione di Torino, il 3 gennaio 1889, il filosofo tedesco vede un vetturino frustare il suo cavallo ostinato che rifiuta di muoversi. Nietzsche rimane impressionato dalla violenza dell'uomo e dalla sua volontà di dominare il mondo. Si precipita a fermare il vetturino e singhiozzando abbraccia il cavallo. Il proseguimento del film si collega con questo aneddoto chiedendosi quale possa essere stato il destino dell'animale.
      premi:
      Cavallo Di Torino (Il) : Berlino vincitore Orso D'Argento


      Leggi maggiori informazioni
      Informazioni Extra

      Recensioni