Rocco De Rosa - Sonoaria

-.-- Prodotto Scontato
Invece di Risparmi (-%)

Riceverai GRATIS insieme a questo gioco Maggiori informazioni sui Bonus
Bonus Digitali inclusi nella confezione Maggiori informazioni sui Bonus
Spedizione Gratuita
Prodotto senza spese di spedizione

Bundle: Acquistali insieme e Risparmi!


  • Prezzo Bundle:
    Invece di:


Bonus


Puoi Scegliere tra i seguenti BONUS:
    Bonus digitali

      Informazioni sul prodotto


      Il primo CD si apre con quattro “nuove scorribande di gruppo - come le definisce Carlo Boccadoro nella presentazione - dove rimangono le impronte digitali così tipiche della produzione di questo musicista”.
      “Il CD 1 di SONOARIA - sottolinea l'autore - nasce dall’esigenza di ripercorrere e portare a compimento un percorso intrapreso negli anni che ha avuto come filo conduttore la ricerca di un linguaggio musicale che fosse nello stesso tempo antico e nuovo; una sorta di “folk immaginario” dai confini incerti, dove far convivere voci e suoni del mondo, senza alcun intento filologico. Per raggiungere questo obiettivo ho sentito la necessità di compiere un profondo lavoro teso a far emergere quella sorta di “memoria sonora” individuale e collettiva, di cui è intrisa la nostra tradizione. Questo credo si avverta particolarmente nei 4 brani inediti che aprono il CD 1: Ué (presente anche in una versione eseguita dalla Banda Osiris), Tornanti, Uncan Perlaia e Jonica, brani eseguiti insieme al gruppo di splendidi musicisti che collaborano con me da anni: Pino Pecorelli – contrabbasso, Pasquale Laino – fiati, Antonio Franciosa – percussioni, Santi Pulvirenti – chitarra e mandolino, Alessandro D’Alessandro – organetto, Claudio Merico –violino. Gli altri undici brani seguono un percorso a ritroso attraverso i lavori precedenti da "I viaggi perduti" a "Trammari", da "Rotte distratte" a "Hata", "Trasmigrazioni" ed "Officina", in un susseguirsi di colori, profumi, sonorità spesso diversissimi tra loro.

      Il secondo CD vede per la prima volta De Rosa in versione solista e contiene 11 brani di solo piano, quasi tutti inediti.
      “Nei monologhi alla tastiera – scrive Carlo Boccadoro nella sua presentazione - Rocco preferisce indirizzare la propria lente d'ingrandimento verso i dettagli più nascosti e segreti delle composizioni, scandagliando frammenti melodici e capriole armoniche con leggerezza e sensibilità, soppesando note e silenzi, riuscendo sempre a evitare con immutata bravura le trappole dell'ovvio che caratterizzano sin troppa musica cosiddetta 'di confine' del giorno d'oggi”.

      Il CD 2 spiega De Rosa “nasce dall’esigenza di misurarmi per la prima volta con una dimensione solistica, capace di rispettare in pieno la natura delle composizioni. Qui il linguaggio è più intimo e scarno, lontano da sterili virtuosismi dove melodie ed armonie, anche nell’improvvisazione, cercano di conservare il loro lirismo.”

      Leggi maggiori informazioni

      Recensioni